Una Nuova Centenaria

Caterina Battaglia compie 100 anni

A Mottafollone abbiamo una centenaria, è Nonna Caterina Battaglia che il 3 marzo prossimo compirà 100 anni. È nata all’inizio del ‘900, il secolo dei grandi eventi e davanti ai suoi occhi è passato l’orrore delle più grandi guerre che l’umanità abbia combattuto, la prima e la seconda guerra mondiale, ma sono anche passate anche quelle grandi scoperte che hanno cambiato il volto all’umanità.
La sua è stata una vita “normale” vissuta in campagna e lavorando nei campi fin da bambina. Ha cresciuto sei figli ai quali non ha fatto mai mancare nulla. E questa vita normale, l’aria salubre delle nostre montagne, i cibi genuini della nostra terra e la grande bontà ed altruismo che l’hanno accompagnata durante tutta la sua vita, sono stati il segreto della sua longevità. Vivere cento anni, sicuramente è una ricompensa, un regalo Divino, e Nonna Caterina questo premio l’ha ricevuto perché ha trascorso la sua lunga esistenza seguendo sempre i valori Cristiani di giustizia, rispetto degli altri e carità. Insomma, una buona parola ed un consiglio utile, li ha sempre avuti per tutti.
È ancora una vecchietta arzilla e perfettamente lucida. Quando il sindaco Francesco Antonio Bruno è andato a trovarla per farle gli auguri e proporle un piccolo riconoscimento per il suo compleanno, lei lo ha accolto con gioia ma gli ha posto subito una condizione: “figlicì, la festa del mio compleanno la dobbiamo fare a mezzogiorno, perché io, alla mia età, vado a letto presto!”. È questa Nonna Caterina, una persona schietta e sincera.
La sua centesima festa di compleanno sarà celebrata in modo solenne. I figli hanno organizzato un pranzo, al quale parteciperà l’Amministrazione comunale di Mottafollone che regalerà a Nonna Caterina la torta, una pergamena e le dolci melodie del Maestro Martino e dei suoi allievi.

Da tutti i mottafollonesi, per altri cento anni – AUGURI NONNA CATERINA!!!

L’amministrazione comunale

Una risposta a “Una Nuova Centenaria

  1. Auguri cara signora Caterina,eventi come questi, sono speciali e vanno ricordati, affinchè possiate essere da esempio ai giovani e non, di questo paese… Magari lei che ha avuto, e avrà la possibilità di rivedere il Sindaco, e l’amministrazione,ricordi loro che quando ritornano dalla festa, si ricordino di tutti i problemi che dicono di aver risolto e invece sono sempre lì, lei che è l’esempio di vita e di saggezza, insegni a loro che non bisogna mentire, ma dire sempre le cose come stanno, e che quando non si è in grado di affrontare i propri impegni si può sempre umilmente lasciare il posto che si occupa… Ormai una cultura bene o male l’abbiamo tutti e ci rendiamo conto di quello che succede, non siamo più ai tempi dove nessuno sapeva scrivere e leggere, e allora quei pochi che sapevano farlo si sentivano professori, e illudevano la popolazione con giochi di parole… se qualcuno si pensa che ancora oggi possa accadere questo si sbaglia.
    Rinnovo i miei più sinceri Auguri, con la speranza che venga pubblicato.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...