Riceviamo e pubblichiamo da Pino Torchia

Carissimi Mottafollonesi vi descrivo la situazione ADSL del nostro paese siamo sotto MUX-UCR  dipendiamo dalla cabina ubicata nel territorio di S.Sosti e quindi  per anni ancora ci si deve rassegnare. Il caro assessore del metano non può far niente non avrà meriti e nemmeno demeriti in quanto sarà la telecom a decidere quando e come istallare l’ADSL quindi nessun cartellone per Peppino e nessun merito,di seguito vi illustro la situazione attuale cos’è un Mux-Ucr le attuali condizioni della cabina che ci serve ed infine non ascoltate il consiglio del sempre buon Peppino sull’alternativa satellite, lui è “un’economista”pensi a fare quello.I costi sono proibitivi sia per l’acquisto harware,che per gli abbonamenti ai gestori di questi servizi e con i tempi che corrono penso che in pochi possano permetterselo,comunque troverete in dettaglio il tutto più in basso nell’articolo.

Peppino nessun rancore non la penso come te ma io a dispetto di molti  rispetto lo scambio civile di opinioni  sdrammatizzando e facendo un po’ di ironia sarei felice se per il prossimo anno ti potessimo etichettare anche come l’Uomo dell’ADSL oltre a quello del Metano.

Chi volesse contattarmi metto a fondo di questo articolo il mio indirizzo Mail.

I MUX-UCR sono apparati multiplexer, che Telecom Italia ha installato in zone che hanno avuto uno sviluppo urbanistico/abitativo imprevisto o sottovalutato, per risparmiare sull’installazione di una nuova e vera e propria centrale, più costosa, utilizzando una derivazione dalla centrale principale per servire un grande numero di utenze.
Lo svantaggio è che i MUX-UCR non permettono, salvo casi rarissimi, l’erogazione del servizio ADSL, anche in presenza di centrale coperta.

ECCO INTERROGANDO LA CENTRALE COSA VIENE FUORI:

Inserendo un numero di un abbonato di Mottafollone  avremo:

applicazione consente di verificare la copertura dei servizi Eutelia Wholesale a larga banda per i parametri inseriti.
A seguito della visualizzazione è possibile procedere con una nuova verifica premendo il tasto “Nuova Verifica”.


Risultato verifica copertura
Numero Telefonico : 0981-6….
Distretto : CASTROVILLARI
Centrale Telefonica : S. SOSTI
Comune della Centrale : S. SOSTI
Codice IDBRE : 007319
Codice GAT : 981007


ADSL
ADSL fino a 7 Mbit/sec non disponibile.
Verificare copertura con un profilo inferiore.


ULL
Servizio non disponibile.


Virtual Channel a 2 mega
Servizio non disponibile.


Virtual Channel 4Mbit/sec Bonding
Servizio non disponibile.


Circuito Diretto 2 Mbit/s
Servizio non disponibile.
Una finta soluzione: Il satellite

In Italia, anche da fonti governative, è stata proposta come reale alternativa ai servizi a banda larga terresti, il servizio satellitare.
Tale soluzione tecnologia non è assolutamente paragonabile a quelle terrestri per i motivi di seguito analizzati.
Le offerte satellitari si suddividono in monodirezionale e bidirezionale.
Le prime prevedono la possibilità di download dei dati attraverso una parabola, mentre l’upload avviene tramite la propria connessione ad internet, generalmente dial-up ed eventualmente ISDN; in questo caso la limitazione è la necessità di tenere comunque la linea occupata durante la connessione e i costi stessi della telefonata.
Non considerando poi che anche utilizzando una flat dial-up questa, come gli stessi operatori dichiarano nei loro contratti, non è una connessione always-on, cosa che invece accade per le connessioni in fibra ottica e adsl.
Le alternative bidirezionali prevedono la possibilità di invio e ricezione tramite parabola, il loro costo si aggira nell’ordine delle centinaio di euro mensili e con un costo di attivazione e di attrezzatura nell’ordine dei 2000 euro.
Ulteriore limitazione tecnica di questo tipo di offerte è la loro forte dipendenza dalle condizioni atmosferiche, le quali limitano fortemente il segnale satellitare e in determinati casi impediscono la corretta connessione.
La soluzione satellitare infine è fortemente limitata a causa di un tempo di latenza molto alto, dovuto al fatto che il segnale viene ricevuto e/o trasmesso da satellite, e questo tempo rende inutilizzabile questo tipo di connessioni per molte applicazioni multimediali quali videoconferenze oppure il gioco on-line ed in generale per applicazioni real-time in Internet.
Questa limitazione tecnica è legata al fatto che la velocità con cui il segnale viene trasmesso è di circa 200.000 km/s e che i satelliti utilizzati per internet sono quelli in orbita geostazionaria, i quali si trovano a circa 36.000 km di altezza. Per maggiore chiarezza viene riportato una tipica sessione di comunicazione, osservando le 3 possibilità di connessione nella richiesta di una stessa risorsa.

Un saluto da     Metastasio1984@yahoo.it

9 risposte a “Riceviamo e pubblichiamo da Pino Torchia

  1. Guerrieri Francesco

    Vorrei ricordare anche che “Piazza Indipendenza” “via della Repubblica” “Via Fratelli Bandiera” “tutti i numeri 0981.60… – 0981.61… – 0981.69…. – 0981.64…” potrebbero avere la copertura ADSL, appunto perchè sono direttamente smistati dalla cabina di S.Sosti…e cmq stiamo parlando di una cabina (quella di S.Sosti) a 2 Mbit/s …praticamente la “penna internet HSDPA” arriva ad una velocità 5 volte maggiore della linea “Veloce ADSL a 2 Mbit/s” con prezzi decisamente concorrenziali

    "Mi piace"

  2. Carissimi compaesani , in mottafollone ci saranno almeno 600 abbonati telecom italia. Io sono stacerto che basta raccogliere un terzo delle firme degli abbonati e un unico amministratorecomunale che abbia veramente a cuore la banda larga per convincere telecom Italia a piazzare un bel ponte radio (costo poco più di 7000 euro) che potrebbe dare diversi accessi . Se le firme poi divenissero 600 e l’amministratore fosse appoggiato da tutto lo staff del municipio è molto probabile che telecom italia calerebbe pure le braghe e costruirebbe una centrale seria ( magari con wimax) nel territorio del nostro caro paese . Purtroppo , come spesso accade è sempre più una quastione di mancanza di volontà che di mancanza di mezzi … Un caro saluto a tutti da Modena.

    "Mi piace"

  3. Cari vanagloriosi, egregi ego riferiti: pentitevi e convertitevi alla modestia. Tacendo, per esempio. E alla fine, chissà, ci riuscirete persino simpatici.

    Dopo quello del metano abbiamo trovato anche l’uomo dell’adsl, che ci ricorda che alcune numerazioni “potrebbero” (condizionale) avere copertura adsl. Ma il nostro giovane amico non ha letto attentamente ciò che ho scritto: quel “potrebbero” sarà solo Telecom a decidere quando eliminarlo. Inoltre ricordo al nostro giovane amico che teoricamente la banda decresce linearmente con la distanza dalla centrale: al raddoppiare della distanza dallo stadio di linea (SL), la banda disponibile si dimezza. Nella realtà accade che il segnale decade (perde qualità) ancora più rapidamente.
    Un segnale ADSL con banda da 24 megabit/s raggiunge 1 km di doppino in rame dalla centrale (ovvero il 30% delle utenze), da 20 megabit raggiunge 1,6 km (il 60% delle utenze), da 12 megabit raggiunge 2,5 km (l’85% delle utenze), da 8 megabit 3 km (88% delle utenze), da 4 megabit 3,9 km (93% delle utenze), da 2 megabit 4,7 km (il 96% delle utenze). Una ADSL da 640 kbit/s raggiungerebbe i 10 km di distanza dalla centrale. Per distanze superiori continua il dimezzamento.
    A questo punto, se teniamo in considerazione che la cabina di S.Sosti risulta già satura, che segnale avremo a Mottafollone? Ti è chiaro il concetto? Ed inoltre, metti in evidenza che alcune vie del nostro paese potrebbero essere servite dal servizio. Non ti pare che il tutto sarebbe una beffa per gli altri? Non sono quello per cui vale il detto “mal comune mezzo gaudio”, bensì ritengo che si debba dare a tutti la possibilità di usufruire di un servizio che nelle nazioni Europee i vari governi (gialli, verdi, rossi o neri) hanno imposto per legge ai gestori ,mentre il nostro ha tagliato questi fondi.
    Parli delle attuali connessioni HSDPA, che teoricamente potrebbero supportare link alla velocità di 14,4Mbps. Ti potrei dire che è in atto una nuova sperimentazione “LTE”(Long TerM Evolution) -la cosiddetta quarta generazione dei servizi a banda larga mobile- che promette link a 100Mbps.
    Ma forse dimentichi che a Mottafollone è già un miracolo se riesci a telefonare, copertura umts quasi inesistente, offerte dei gestori a pacchetti molto salati, ad esempio: tim maxxi alice unlimited 400 ore a 35 euro, che per altro non è più possibile attivare, con la rete fissa allo stesso prezzo hai anche il traffico voce.
    Quello che voglio far capire è la discriminazione a cui siamo sottoposti e l’inutile vanagloria di alcuni nostri amministratori.

    "Mi piace"

  4. Vedi caro giovane amico hai perso un’altra occasione per tacere e fare bella figura. Parli dell’argomento in modo molto approssimativo (vedi sopra), poi fai pure il saccente, mettendo come risposta un link, della serie: “eccovi serviti”. Ma la società “nextadsl” (che io conosco molto bene lavorando nel settore) non copre Mottafollone perché per coprirla prima deve aderire il comune (alla modica cifra di 400 euro mese) come ente, e dopo potranno fruire del servizio i cittadini. Ora una domanda mi sorge spontanea: perché non te ne stai a casa, sei anche tu un amministratore o sbaglio? E poi da quale capitolo prenderete 5000 euro annui per questo servizio? Lo sai che il servizio erogato si basa su Wi_Fi e diventa molto problematico servire Mottafollone vista la sua conformazione territoriale.
    Una risposta a Santino De Luca.Vivi a Modena, una città dove una società privata tipo quella che gestisce i servizi WiMax ha tutto l’interesse ad attivare il servizio vista la vastità del bacino di utenza, mentre in Calabria la società che ha vinto la gara per coprire questa parte di paese non si sa nemmeno dove abbia la sede legale. Si sa solo che si chiama Aria…(sarà aria fritta???).
    Meritorio il tuo suggerimento di raccolta firme per far calare le braghe a Telecom, ma ti posso assicurare che nemmeno moltiplicandole per 1000 la Telecom deciderà di attivare un servizio Adsl, vista l’esperienza di paesi limitrofi che hanno visto attivarsi il servizio solo da poco e parzialmente, avendo nel loro territorio servizi che Mottafollone sogna, quali un Istituto superiore, una banca, una caserma dei carabinieri, un supermercato e via discorrendo.
    Ma non ci preoccupiamo. La desolazione in cui alcuni vedono sprofondare il nostro piccolo paese verrà presto risolta dai nostri cari giovani, attraverso l’organizzazione dei megafestoni nel periodo estivo dove sicuramente ci sarà : “CCHIU’ PILU PPI’ TUTTI”, come ci suggerisce il nostro politico locale Cetto Laqualunque del “Partito del Pilu”.
    Quntuanquamente e involontariamente vi do un suggerimento: perché non organizzate 3 belle giornate ecologiche per la pulizia del nostro fiume, visto che l’unica alternativa di sviluppo del nostro piccolo centro è la salvaguardia dell’ambiente e del territorio.

    "Mi piace"

  5. GIOVANNI CERBELLI

    Scusate, scusate…come Mottafollone non ha ancora l’ADSL? Non ha ancora il metano?

    Non ci posso credere. Ma siamo in Europa o siamo nel terzo mondo?
    Io vorrei sapere se” l’equivalente” tedesco, francese o di qualsiasi paese europeo e’ nelle stesse condizioni. Io francamente credo proprio di no.
    Io sono convinto che anche il piu’ sperduto paesino della Germania fruisca di questi ormai indispensabili servizi.
    Gradirei sapere come e’ messo Altomonte. Qualcuno e’ in grado di darmi notizie?

    "Mi piace"

  6. cari signori,
    come al solito ci perdiamo in una infinità di parole, giocando a chi sia il più saputello tra tutti, tutta questa sapienza e queste parolone usate anche in altri commenti come ho potuto notare, dovrebbe essere attuata, gridando anche in piazza se necessario, non tenuta solo per essere sfoggiata su internet per farsi notare, tutti professori siamo dietro uno schermo, ed ecco che poi nascono gli uomini del metano, gli uomini dell’adsl ecc… se avete un’idea oltre a scriverla qui, andate da chi ha il potere di cambiare le cose… il Comune, inteso come istituzione, chiunque si trovi al suo interno è un nostro dipendente, e se si trova dov’è , c’è grazie al nostro voto… perciò non lasciamo che le paole si fermino qui sopra, dobbiamo esigere che i problemi debbono essere risolti, in fondo non si stà chiedendo la luna.

    "Mi piace"

  7. “Andate da chi ha il potere di cambiare le cose… il Comune, inteso come istituzione, chiunque si trovi al suo interno è un nostro dipendente, e se si trova dov’è , c’è grazie al nostro voto”… perciò…………..?(pensiero di atomo)
    Abbiamo trovato anche il “vate” caro atomo,o athon. Gli amministratori comunali non sono né tuoi dipendenti né miei,in quanto non percepiscono nessuno stipendio. Solo il sindaco può percepire un’indennità di funzione in relazione al numero degli abitanti del comune da esso amministrato.(Non so il caso di Mottafollone).Al di là di questo io non sono un elettore di Mottafollone e semmai lo fossi stato le mie idee politiche sono molto lontane dagli attuali amministratori, ma per correttezza mi corre l’obbligo di esentarli di colpe che non hanno, più che sollecitare,pressare telecom non possono far altro.L’attivazione dell’ADSL lo ripeto per l’ennesima volta dipende solo ed esclusivamente da telecom.Puoi andare a gridare, a sbattere la testa dove vuoi ma saranno loro e solo loro a decidere quando darti il servizio. Se i termini tecnici usati o i “paroloni” a tuo dire sono incomprensibili chiedi,informati, documentati. Nel fugace scambio di opinioni che abbiamo avuto con Guerriero e De Luca mi sembra che ci si sia capiti anche se su posizioni diverse, De Luca parla del WImax attiva in realtà molto industrializzate Guerriero ha fatto una piccola gaff inconsapevolmente ma ci siamo intesi,si è discusso,confrontati ognuno sulle sue posizioni con un po’ di sarcasmo ma la sostanza caro “vate” rimane sempre quella siamo alla mercé di telecom, o di qualsiasi altra società che gestisce il servizio.

    Cordiali saluti e animo senza internet si vive ugualmente.

    "Mi piace"

  8. Mottafollone è coperta dal servizio ADSL di WiGate.

    "Mi piace"

Rispondi a Athom Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...