Archivi del mese: settembre 2011

Passano gli anni e per il “Parco giochi” nulla cambia.

Un’anno e mezzo fà uno dei nostri primi articoli riguardava le condizioni del cosìdetto “Parco giochi” . Dallo stato di allora a quello attuale poco è cambiato, anzi i cedimenti continuano e l’indifferenza è sempre la stessa. Nessuna manutenzione, questo è il problema. Quello che era un ritrovo per bambini e ragazzi ormai stà per diventare un luogo abbandonato e inutilizzato (a parte qualche Continua a leggere

Riportiamo e pubblichiamo dalla Gazzetta del Sud: Scuola, i precari si mobilitano contro i tagli

Si spera in un centinaio di posti concessi in deroga agli Ata. In tanti resteranno tuttavia senza lavoro

di Fabio Melia

«Stiamo facendo la guerra dei poveri. Ci stanno prendendo per i fondelli e qua ognuno si guarda i fatti suoi». Loredana Cara è una precaria storica della scuola. Fa parte del personale Ata, più precisamente appartiene alla categoria degli assistenti amministrativi, quella messa peggio: nessuna immissione in ruolo e poche speranze di ottenere almeno un incarico annuale. Loredana è seduta nel Salone degli Specchi della Provincia insieme ai suoi “compagni di lotta”. Assistono all’incontro convocato da Mario Oliverio con le amministrazioni comunali che hanno lanciato nei giorni scorsi un disperato appello a Luigi Troccoli, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale. S’è infatti capito che, a causa delle carenze d’organico negli istituti, le lezioni potrebbero non partire regolarmente in questi comuni del Cosentino: Acri, Aprigliano, Amantea, Belmonte, Campana, Cariati, Cassano, Castrolibero, Castrovillari, Celico, Corigliano, Cosenza, Cropalati, Diamante, Fagnano, Firmo, Frascineto, Fuscaldo, Lattarico, Luzzi, Mendicino, Mongrassano, Montalto, Paola, Rende, Rogliano, Rocca Imperiale, Rossano, Rovito, San Demetrio Corone, San Giovanni in Fiore, San Marco Argentano, San Sosti, Santa Maria del Cedro, Spezzano Albanese, Spezzano Sila, Trebisacce, Torano, Villapiana, Verbicaro. Una situazione insostenibile, che Continua a leggere

Referendum elettorale, raccolta firme anche a Mottafollone

Anche a Mottafollone nei prossimi giorni dal 10 settembre i cittadini potranno aderire alla raccolta firme per il Referendum Elettorale, dei volontari allestiranno un punto dove chiunque potrà sostenere l’iniziativa.

PERCHE’ FIRMARE:

In un momento drammatico come questo, con il Governo italiano commissariato dall’Europa, il Paese ha piu’ che mai bisogno di un Parlamento pienamente rappresentativo, capace di prendere decisioni impegnative ma condivise da tutti.
Affidando la nomina dei parlamentari a pochi capipartito, la legge elettorale che Continua a leggere