Cucina / piatti tipici locali

Ecco un viaggio attraverso i prodotti tipici locali, le specialità calabresi e tante curiosità che rendono tanto speciali i nostri paesi e unica al mondo questa regione.

Ricette e video a cura di Federica Borrelli, ragazza calabrese , originaria di Mottafollone con la passione per la cucina tipica locale. (seguila anche su instagram : golosità con fede)

Bocconotti calabresi :

I dolci della tradizione, la ricetta della nonna, quei biscotti che la mattina non vedi l’ora di trovare sul tavolo pronti per inzupparli nel latte e fare una colazione deliziosa.👩🏼‍🍳

RICETTA:

6 tuorli 250gr di zucchero – 250gr di strutto – 1/2 kg di farina succo di limone – q.b. Marmellata d’uva e/o altre marmellate e/o nutella 

Sbattiamo i tuorli aggiungiamo lo zucchero e creiamo una crema omogenea, mettiamo il limone e lo strutto e lavoriamo l’impasto con le mani, infine aggiungiamo la farina poco per volta fino a creare un panetto.

Prendiamo le forme/pirottini di carta, creiamo una base con un  po’ di pasta, inseriamo il ripieno a scelta (in questo caso marmellata) e richiudiamo con uno strato di pasta.

Per aiutarci a lavorare l’impasto utilizziamo un sacchettino da congelatore diviso a meta.

Una volta riempita una teglia mettiamo in forno 160/170 ventilato 10/15 minuti circa una spolverata di zucchero a velo e i nostro Bocconotti sono pronti.

__________________________________________________________________________________________________________________

I Maccheroni Calabresi 🤍 ( i màccarruni)


Restiamo sul tradizionale, ho preparato per voi un piatto tipico del pranzo domenicale/festivo in famiglia, una prelibatezza che ci riporta a quando eravamo bambini quando a casa della nonna bevevi in caffè con il profumo di ragù, a che per un pranzo di famiglia ci si sedeva a tavola minimo in 10, si stava stretti, ma felici.♥️

👩🏼‍🍳Dose per circa 6 persone: 500gr Farina – 2 Uova – 110gr Acqua Sale q.b. 

RICETTA:


Mettiamo in una ciotola la farina e il sale, aggiungiamo l’uovo e poco per volta l’acqua, impastiamo fino ad ottenere un panetto liscio,

lascio riposare per circa 10 minuti (per un impasto più facile da lavorare fate riposare in un sacchetto del congelatore), dopo di che lavoriamo ancora un po, formiamo un panetto liscio e ne taglio una striscia che andiamo a lavorare assottigliandola, con cui andremo a formare delle listarelle lunghe circa 10cm e larghe 1cm. (per aiutarsi a lavorare la pasta ungere le mani con un goccio di olio)

A questo punto con l’aiuto di un filo di salice (pulito ed essiccato, alcuni utilizzano anche un ferro ricavato da un ombrello) posizionato al centro della listarella andiamo a formare il maccherone, continuiamo cosi fino alla fine della pasta,

ricordiamoci di posizionarli ordinatamente su di un canovaccio per non farli attaccare l’un l’altro.

Far cuocere in acqua bollente salata e con un goccio di olio per non far attaccare la pasta. Condire con sugo a piacere e servire

__________________________________________________________________________________________________________________

Ci allontaniamo un secondo dalla tradizione di Mottafollone ma restando comunque sulla tradizione italiana, le chiacchiere, che sono il dolce per eccellenza del carnevale.👩🏼‍🍳

Chiacchiere:

RICETTA

Ricetta 600gr farina00 100gr zucchero 4uova 1 bustina di lievito 1 bicchiere vermuth o grappa40gr burro 1 pizzico di sale 


Amalgamiamo gli Ingredienti mettendo prima gli ingredienti liquidi, poi i secchi e andiamo A formare un panetto. Iniziamo a Lavorare con la tirapasta, lavoriamo prima con uno spessore largo, assottigliando man mano 


Quando siamo allo spessore più sottile tagliamo delle strisce creando un piccolo foro al centro e facendo passare all’interno uno dei lati della striscia dando così la forma della chiacchiera.


Friggiamo e cospargiamo Di zucchero a velo

______________________________________________________________________________________________________________________________ 

PESCHE  ♡“

RICETTA

I dolci per il matrimonio” così le chiama mia nonna, le pesche sono i tradizionali dolci che in Calabria si usano per le grandi feste. 👩🏼‍🍳4 Uova 250gr zucchero250gr strutto2 bustine di lievito 1kg farina1 dose crema pasticciera (vedi storie in evidenza) Alchermes q.b. e Zucchero q.b. 


Prepariamo la Base biscotto unendo lo zucchero alle uova e aggiungendo poi il lievito e lo strutto che lavoriamo con le mani fino a farlo sciogliere, infine la farina. Creiamo un panetto dal quale formeremo delle palline di circa 15 g

mettiamo in forno a 170° per circa 10-15 minuti. Facciamo raffreddare e con l’aiuto di un coltello appuntito buchiamo l’interno facendo attenzione a non rompere il biscotto (mi raccomando non buttate la farina che togliete, ci servirà per in altra fantastica è velocissima ricetta). Prepariamo la crema pasticciera e la mettiamo in due metà uguali che uniamo, ora passiamo prima nell’alchermes e poi nello zucchero cercando di non creare grumi.

Sistemiamo le nostre pesche in un vassoio e sono pronte da gustare.

A breve le altre… buon appetito! 🙂